INFORMAZIONI:
Dosi per: 2 persone
Difficoltà: bassa
Preparazione: 40 minuti
Cottura: 5 minuti

INGREDIENTI PER LE PIADINE:
250 gr di farina integrale
50 gr di farina di farro
140 ml di acqua a temperatura ambiente
¼ di cucchiaino di lievito madre di Kamut (in alternativa lievito di birra o bicarbonato)
2 cucchiai di olio extravergine di oliva
sale q.b.

INGREDIENTI PER IL RIPIENO:
50 gr di stracchino magro
una melanzana
rucola a piacimento
olio extravergine di oliva
sale e origano q.b.

PROCEDIMENTO:
Iniziare con l’impasto delle piadine. In una ciotola mescolare le farine e il lievito, aggiungere l’acqua, i due cucchiai di olio e una manciata di sale. Impastare fino ad ottenere un panetto liscio ed omogeneo. Far riposare avvolto da pellicola trasparente per circa mezz’ora. Nel frattempo tagliare la melanzana a fette trasversali non troppo sottili e grigliarle su una piastra o una padella a griglia. A fine cottura condire con un filo di olio evo, sale e origano. Trascorsa la mezz’ora riprendere il panetto, tagliarlo in 5 pezzi di uguale grandezza e iniziare a stendere l’impasto con l’aiuto di un mattarello fino ad ottenere un cerchio dello spessore di circa 2-3 mm (quindi abbastanza sottile). Per ottenere un cerchio perfetto, posizionare un piatto tondo sull’impasto appena steso e ritagliare i bordi con un coltello. A questo punto mettere a scaldare una padella da crepes e porre la piadina a cuocere in entrambi i versi (le bolle che si formeranno dovranno essere bucate con una forchetta). Cuocere le altre quattro piadine con lo stesso procedimento. Riprendere la prima piadina cotta e riporla nella padella, guarnirla per metà con la rucola, le fette di melanzana e lo stracchino e richiuderla sovrapponendo l’altro lato in modo che il formaggio si sciolga. Le altre piadine possono essere conservate in congelatore nei sacchetti da freezer.
Servire ancora calda su un letto di rucola o insalata mista.
Le piadine possono essere farcite a piacimento, utilizzando sempre alimenti magri e di qualità.

Piadina finale 2

CONSIGLI NUTRIZIONALI:
Sostituire la farina bianca con quella integrale e di farro nelle preparazioni casilinghe degli impasti è nutritivamente consigliato. Queste tipologie di farine sono ricche in fibre, sali minerali e vitamine e inoltre conferiscono alle pietanze un sapore più deciso.
Ingredienti come melanzane, stracchino e rucola sono poveri in calorie e ricchi di sapore.

Ricetta a cura della Dott.ssa Elisa De Gisi

 

2017-09-12T16:20:23+00:00