//Tentazioni a tavola? 5 Consigli per rimediare agli eccessi

Che sia per peccati di gola o per passare del tempo in compagnia degli amici, l’estate mette a dura prova la resistenza alle tentazioni della tavola, soprattutto in riferimento a bibite gassate, alcolici serali o freschi gelati.
Per ovviare agli strappi alle regole che spesso ci si concede in misura maggiore ai limiti consigliabili, si possono seguire cinque semplici accorgimenti.

1. Bere e depurarsi

Bere molta acqua è fondamentale in quanto aiuta a purificare il corpo e contribuisce a una migliore idratazione specialmente nel periodo estivo. Tra l’altro l’acqua agisce da perfetto termoregolatore.
Durante ogni processo metabolico bisogna sempre tenere a mente che, oltre ai principi nutritivi, nel nostro corpo si accumulano scorie o tossine che, per il benessere dell’organismo, devono essere espulse. Per favorire il processo di espulsione delle tossine e delle scorie in eccesso, si può ricorrere all’ausilio di integratori depurativi che oltre a dare adeguato supporto all’apparato escretore, arricchiscono il corpo dei loro principi attivi.

2. Il pasto “compensativo”

Dopo essersi concessi una serata di peccati di gola, per evitare ulteriori accumuli di lipidi o carboidrati, molti ricorrono – sbagliando – ad un vero e proprio sciopero della fame, creando uno squilibrio nell’organismo e indebolendolo, a causa del mancato apporto di principi nutritivi.
Contrariamente a questa cattiva abitudine, agli eccessi della tavola dovrebbe seguire un’alimentazione indubbiamente moderata, ma ricca di vitamine, sali mineralifibre, acqua e proteine. Per questo motivo ad esempio si potrebbe effettuare un pasto “compensativo” consumando una buona quantità di insalata e una barretta proteica per evitare carenze energetiche, ma senza assimilare grassi o carboidrati.

3. Il sonno ristoratore (che non fa ingrassare)

Il sonno è un fattore determinante nel dimagrimento.
Dormire poco, secondo numerose ricerche mediche, aumenta la produzione di un ormone: il cortisolo. Questa sostanza è anche detta “ormone dello stress” perché maggiori quantità di stress possono generare un aumento di cortisolo. Gli effetti dello stress si ripercuotono sulla qualità del metabolismo, bruciando massa magra e aumentando quella grassa.
Il controllo sulla produzione di cortisolo è una valida ragione per sostenere l’importanza del sonno e della sua regolarità soprattutto in estate.

4. Non solo alimentazione, ma movimento

Una passeggiata quotidiana, un’attività fisica molto leggera, unita ai suddetti consigli alimentari, può avere effetti positivi per rimediare agli eccessi. Se svolta per circa una quarantina di minuti al giorno, la camminata può essere determinante per migliorare il metabolismo, depurare l’organismo dalle tossine e migliorare la circolazione.

5. Bruciare gli eccessi… e i grassi

La conseguenza di un’alimentazione scorretta e del mancato rimedio agli eccessi della tavola è l’accumulo di grassi.
Per questo motivo, per coadiuvare gli effetti dei consigli precedenti, è consigliato l’uso di prodotti brucia grassi, che aiutano a limitare l’accumulo di adipe in eccesso.

In conclusione, d’estate è sempre complicato rifuggire le tentazioni della tavola, ma c’è un rimedio per tornare sui passi di un buon percorso alimentare e nel perseguimento di uno stile di vita sano ed equilibrato.

2018-07-27T17:35:31+00:00