//Sempre di corsa! E se si camminasse?

Sempre di corsa! E se si camminasse?

Buone pratiche e falsi miti della perdita di peso

Nell’immaginario comune, e spesso sotto l’influenza della cinematografia americana, si pensa sempre che uno dei primi passi per recuperare il nostro Peso Forma sia rispolverare le scarpe da ginnastica e iniziare a correre.
Sempre sulla base dell’influenza da parte di film e serie televisive, spesso ci sentiamo a disagio quando veniamo superati in velocità da qualche sportivo che condivide la pista, il sentiero o la strada con noi, durante la nostra attività fisica. Questo non deve affatto demoralizzare e non è sintomatico di una nostra debolezza.
Anche la camminata veloce, di cui spesso si sottovalutano l’utilità e la centralità nel processo di dimagrimento, ha degli effetti benefici, sia per il nostro fisico che per il nostro umore.
Se siamo poco allenati, la corsa veloce potrebbe limitarsi ad uno scatto da sprinter, aumentare la frequenza cardiaca e smorzarsi quasi subito, tramutandosi quasi subito in stanchezza e fiatone. La camminata veloce contribuisce invece a favorire la circolazione sanguigna, non produce tossine da smaltire e che possono produrre ritenzione idrica, edemi e cellulite. Inoltre, aspetti spesso sottovalutati di questa attività che permette di evitare gli sforzi eccessivi e spesso più dannosi che utili, sono la respirazione e il movimento di tutto il corpo, aspetti che permettono di rigenerare il corpo e la mente.
Un aiuto per fare meglio potrebbe essere un integratore a base di guaranà o maltodestrine. Nel caso del guaranà, questa sostanza aiuta a tonificare e stimolare il metabolismo e a combattere la stanchezza fisica. Le maltodestrine, invece, supportano l’organismo nel corso di sforzi intensi, dando la possibilità di protrarre l’attività fisica più a lungo e con facilità di digestione delle maltodestrine.
Non è un caso se la camminata veloce riesce a far produrre al nostro organismo una quantità di endorfine cinque volte superiore alla produzione di queste sostanze in stato di riposo. Le endorfine sono chiamate “ormoni della felicità”, le sostanze che stimolano i pensieri positivi, riducendo i rischi dell’insorgere di depressione e aiutando nella lotta allo stress.
La camminata veloce, permette di tenere in allenamento il muscolo cardiaco, contribuendo a prevenire problemi cardiovascolari.
Un consiglio utile è quello di respirare a lungo e a fondo, permettendo al nostro organismo di avere sempre il giusto apporto di ossigeno, distendere i muscoli e riuscire a camminare più a lungo.
La camminata veloce è una metafora perfetta per descrivere Diètnatural e le linee dei suoi integratori sportivi, che non affaticano né estremizzano la perdita di peso o l’attività sportiva, ma aiutano a stimolarle e supportarle, nel pieno rispetto dei tempi, delle capacità atletiche e delle esigenze personali. La perdita di peso non deve avvenire in modo drastico, perché questo potrebbe comportare uno shock per l’organismo di chi vuole ritrovare il suo Peso Forma e che non riesce a sottoporsi a diete drastiche.
Quindi perché iniziare a correre e sfiancarsi, quando si può iniziare a dimagrire mangiando sano, dedicandosi alla camminata veloce e usando integratori alimentari naturali e certificati, senza privarsi dei piccoli piaceri della vita e della tavola e trovando adeguato supporto alla propria attività motoria?

2018-06-29T10:40:04+00:00