//Cambia l’orario: i consigli per essere solare anche tu!

Cambia l’orario: i consigli per essere solare anche tu!

Ad autunno inoltrato e con l’inverno sempre più prossimo, le ore di luce si fanno sempre più corte, a favore di quelle più buie.
Il passaggio dall’ora legale a quella solare, per quanto possa essere utile sia per l’ambiente sia per i risparmi di coloro che usufruiscono dell’energia elettrica, può però causare dei fastidi e delle difficoltà che si ripercuotono sul proprio benessere.
Anche gli aspetti che potrebbero apparire trascurabili rivestono un’importanza focale nel quotidiano di ognuno. Un cambio di ora, sebbene avvenga durante la notte, lascia avvertire i suoi effetti al risveglio, anche quando avviene un gradito aumento delle ore di riposo.
Questa variazione nella durata del sonno può sconvolgere le ormai radicate abitudini mattutine, confondendo l’orologio biologico o ritmo circadiano. Si è già parlato dell’importanza del sonno e degli effetti che produce sui livelli di stress, tanto che risulterà facile comprendere come il cambiamento repentino possa generare una serie di problemi di attenzione e di rendimento dell’attività giornaliera: ai nuovi ritmi ci si potrebbe abituare gradualmente.
L’accorciamento delle ore di luce potrebbe giocare un ruolo determinante sull’umore di ciascuno, generando pessimismo, apatia e sensi di colpa.
A differenza del passaggio dall’ora solare alla legale, in questo caso inverso sono le persone che vanno a letto presto a soffrire maggiormente per il cambiamento del proprio orologio biologico.

Per tamponare gli effetti negativi di questo cambio d’orario, esistono dei consigli, per fare il carico di energia e resistere al periodo di transizione, prima di abituarsi all’ora solare.

  • regolare i propri ritmi, cercando di propiziare il riposo senza però costringersi a dormire. Forzare il sonno risulta una mossa poco benefica per l’organismo oltre ad essere anche molto difficile. Si potrebbe quindi andare a letto sempre un poco più tardi, senza esagerare, ed abituarsi a un nuovo ritmo sonno-veglia.
  • L’alimentazione influisce in modo determinante anche in questo caso. Abusare nelle quantità può provocare sensazioni di stanchezza dopo pranzo o difficoltà a dormire di notte. Sono preferibili le verdure, specialmente quelle verdi a foglia grande, che apportano buone quantità di triptofano, essenziale per la produzione di serotonina, il cosiddetto ormone della felicità.
  • l’attività fisica: praticare dello sport permette di scaricare la tensione e lo stress accumulati durante i giorni post-ora-solare. Soprattutto attività come yoga o movimenti aerobici contribuiscono a rilassare il corpo e a propiziare il sonno.
  • Approfittare della presenza del Sole – sempre con moderazione – i cui raggi solari stimolano la produzione di Vitamina D, oltre a migliorare l’umore – quindi utile contro i casi di depressione – e a rafforzare molte funzionalità del corpo.

Il cambio dell’ora può essere difficile per tutti, ma anche un supporto professionale e piacevole può aiutare a superare le difficoltà legate al cambiamento dei ritmi quotidiani. Proprio per questo, anche all’interno dei Centri Diètnatural sarà possibile dialogare e farsi supportare dalle figure dei Consulenti, che con i loro consigli potranno aiutare i Clienti a seguire non solo un’alimentazione adeguata per resistere allo stress, ma anche consigliarli su come ritrovare una sensazione di benessere generale per superare il periodo di adattamento ai nuovi ritmi.

2018-10-25T12:52:28+00:00