Oggi ricorre l’Obesity Day 2016, una giornata nazionale promossa dall’ADI, associazione italiana di dietetica e nutrizione clinica, volta a sensibilizzare la popolazione nei confronti delle problematiche correlate ai problemi di sovrappeso e obesità. La campagna di quest’anno si intitola “Camminare è Salute”, per sottolineare l’importanza dell’attività fisica quotidiana per mantenere uno stile di vita sano e prevenire l’insorgenza di patologie correlate alla cattiva alimentazione ed alla vita sedentaria. L’obesità è il risultato di uno squilibrio tra calorie assunte e calorie consumate, pertanto un maggiore consumo di alimenti ad elevato potere calorico, senza un uguale aumento dell’attività fisica, porta ad un incremento di peso eccessivo.

I dati pubblicati dall’OMS rivelano che nel 2014, oltre 1,9 miliardi di adulti e 41 milioni di bambini al di sotto dei 5 anni di età erano in sovrappeso o obesi.

Anche noi possiamo combattere l’obesità adottando dei piccoli accorgimenti che devono diventare parte integrante della nostra quotidianità:

  • Fare movimento. Bastano soli 30 minuti al giorno di leggera attività fisica, come camminare a passo spedito e/o salire e scendere un solo piano di scale, di seguito, per 15 minuti.
  • Limitare l’assunzione totale di grassi e spostare il consumo di grassi da grassi saturi di grassi insaturi
  • Aumentare il consumo di frutta, verdura, legumi, cereali integrali e frutta secca, limitando l’assunzione di zucchero, sale e condimenti in genere (Olio)
  • Non saltare la colazione e inserire uno spuntino tra i pasti principali (pranzo e cena)
  • Bere almeno 2 litri di acqua al giorno e ridurre bevande zuccherate e alcolici